Ritorno a Palazzo Barolo

Nell’occasione dei festeggiamenti per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, l’Opera Barolo e il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea hanno firmato un accordo che si traduce nel progetto Ritorno a Palazzo Barolo.
Palazzo Barolo, residenza storica situata in via delle Orfane, nel cuore di Torino e tornata al suo antico splendore grazie ai recenti restauri, apre alla contemporaneità mediante la collaborazione con il Dipartimento Educazione: saranno proposte nuove attività rivolte ai diversi pubblici, protagonisti attivi prima che destinatari.
Il progetto educativo attinge all’eredità culturale in primis della Marchesa Giulia di Barolo, del Marchese Falletti di Barolo e dello scrittore Silvio Pellico, i cui valori sono impliciti nell’Opera Barolo – con le attività attuali del Distretto Sociale -. L’esperienza dell’arte con- temporanea caleidoscopica, complessa e molteplice per definizione, pone così l’arte al centro della trasformazione sociale responsabile (Michelangelo Pistoletto).
Il Dipartimento Educazione propone visite, laboratori, conferenze, workshop, letture, formazione insegnanti, gruppi di studio, incontri con il mondo della cultura e dell’arte contemporanea per far conoscere il palazzo e la vita dei personaggi illustri che lo hanno abitato. Le famiglie possono partecipare alla speciale programmazione di Weekend’arte a Palazzo: è loro dedicata una domenica al mese, ogni appuntamento una proposta diversa adatta ai bambini di tutte le età.

Per informazioni e prenotazioni:
Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, Tel. 011.9565213 Fax 011.9565232, educa@castellodirivoli.org