Sala 31 Gabinetto delle Quattro Stagioni

Gabinetto delle Quattro Stagioni, Camera da letto, Appartamento del Principe di Piemonte

Camera da letto del Principe di Piemonte, la sala ha la volta affrescata da Giovanni Battista Van Loo nel 1719. Il pittore francese era stato richiamato appositamente da Roma da Filippo Juvarra per affrescare Apollo attorniato dal Tempo, l’Abbondanza e Flora. Ai quattro lati le stagioni. Il fregio in stucco di Pietro Filippo Somasso, datato 1717, presenta gli attributi delle divinità dell’Olimpo: Zeus, Nettuno, Mercurio e Vulcano, oltre che alcuni particolari degli abiti delle stagioni. L’affresco, ripassato, venne dipinto dopo quello della sala precedente, che al contrario è andato pressoché perduto.  

CURIOSITA’

GIOVANNI BATTISTA VAN LOO

(1684-1745)

Appartenente ad una dinastia di pittori francesi di origine olandese, passerà una buona parte della sua vita a viaggiare per l’Europa. Nel 1712 si trasferisce a Torino al servizio dei Savoia, che pagheranno il suo soggiorno a Roma. Sue sono le due tele della Cappella di Palazzo Reale aventi come soggetto la Consegna delle Chiavi inviate da Roma nel 1716. Tra il 1738 e il 1742 sarà a Londra come protetto di sir Robert Walpole, per poi ritornare prima a Parigi e poi a Aix- en- Provence dove continua la carriera come ritrattista, tra il 1736 e il 1746 viaggia a Madrid come pittore di Filippo V, e fonda  l’Accademia di San Fernando. Muore nel 1745 ad Aix-en Provence e si dice con il pennello in mano. Uno dei suoi figli, con grande probabilità Charles Amédée Philippe nasce a Torino, il fausto evento è riscontrabile anche nei pagamenti per il Castello di Rivoli, infatti, il 1 settebre 1719 a Pietro Collo, “provveditore del companatico della Casa di Sua Maestà” vennero date 80 lire per una regalia in occasione del battesimo tenutosi il 27 agosto dello stesso anno “d’un figlio del signor Pittore Vanlò” che ebbe come padrini di battesimo S.A.R. e S.A Serenissima la Principessa di Carignano, rappresentati dal Conte di Borgaro e dalla Baronessa di Choix.