Di che musica 6?

Di che musica 6?
A cura dell’Istituto Musicale Città di Rivoli

Incontri per le Scuole Secondarie di II Grado.

Il progetto Di che musica 6? ideato nell’ambito dell’accordo di parternariato tra l’Istituto Musicale Città di Rivoli e il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, si rivolge agli studenti delle Scuole Superiori e prevede incontri interdisciplinari tra arte e musica attraverso workshop, seminari e prove aperte con musicisti/compositori in relazione ai linguaggi musicali presentati dalla rassegna Rivolimusica.

Venerdì 9 febbraio 2018 ore 11:00

Accademia Strumentale Italiana
Commedia, Commedia! Musiche e Commedia dell’Arte

Partendo dalla vita di Francesco Andreini, comico famosissimo, e seguendo i suoi passi nel mondo del teatro, si ripercorrerà con diversi quadri in forma di monologo la nascita, l’ascesa e la disgrazia della Commedia dell’Arte, nonché la creazione di alcuni dei suoi caratteri più conosciuti. Attraverso lazzi storici e improvvisazioni mirate si ridarà nuovamente vita a personaggi entrati nella cultura contemporanea, esplorando il loro linguaggio e la modernità della loro satira. Un viaggio musicale attraverso il secolo d’oro di questa forma teatrale, un repertorio il più possibile esaustivo delle forme compositive dell’epoca. Un concerto spettacolo profondo e divertente, pieno di poesia e di risate. Lo spettacolo, seguendo i canoni di linguaggio pantomimico, anche se recitato in lingua italiana risulta comprensibile in ogni parte del mondo.

Venerdì 16 Febbraio2018 ore 11:00

Paolo Marzocchi
East Side Story

La vitalità e la ricchezza della musica popolare hanno da sempre attirato la fantasia dei compositori di ogni epoca. Béla Bartók in particolare, parlava delle melodie popolari – da lui raccolte e registrate a centinaia su rulli di cera, con i primi rudimentali fonografi – paragonandole a pietre preziose che il compositore deve incastonare, quasi fosse un orafo, in una montatura che ne esalti la bellezza, senza mai nasconderle. Il programma è incentrato sulle musiche tradizionali dell’est europeo, interpretate da compositori di epoche diverse, tra cui immodestamente anche me stesso. Il viaggio parte con le con le famose “6 Danze popolari rumene”, e con alcune delle canzoni tradizionali ungheresi che Bartòk raccoglie nella raccolta “For Children”, per poi proseguire con le quasi sconosciute “Cinque melodie popolari ungheresi” di Franz Liszt, dal pianismo minimale e intimista che ha più di un punto di contatto con le elaborazioni bartokiane. Sempre di Liszt si ascolterà poi la celeberrima Seconda Rapsodia Ungherese, con una mia cadenza in cui i temi lisztiani si intrecciano con la melodia gregoriana del “Dies Irae”. Chiudono il programma le Five Albanian Folksongs, raccolta di pezzi basati composti dal 2005 al 2011 su antiche melodie della città di Scutari (Shkodra), nel nord dell’Albania, e che diventano la materia per uno studio sulle possibilità poliritmiche del pianoforte.

Venerdì 16 marzo 2018 ore 11:00

Gigi Giancursi e Cecilia Lasagno
Frammenti di discorsi amorosi

Tutte le canzoni sono canzoni d’amore. E’ questo filo rosso sottile che unisce Erbarme dich, mein Gott di Bach ad una canzone di Grimes, artista indipendente canadese nata nel 1988. Roland Barthes ci suggerì che si ama più l’amore dell’amato stesso, in una ricerca costante nonchè impossibile di un appagamento. Un viaggio attraverso i secoli, alla ricerca di una meta sicura inarrivabile. Cecilia Lasagno e Gigi Giancursi si uniscono in una coppia insolita e inedita per condurci con musica e parole, arpa, chitarra acustica e voci, all’interno di questo labirinto erotico in esclusiva per Rivolimusica 2017/2018.

Per info educa@castellodirivoli.org