Visioni. Il Dipartimento Educazione per il Salone del Libro di Torino

Progetto allestimento e attività per il Bookstock Village 2018

A cura di Anna Pironti e Paola Zanini

Compie 20 anni la storica collaborazione tra il Salone del Libro di Torino e il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, che sin dal 1998 si esprime in spettacolari allestimenti e attività nello Spazio Ragazzi e successivamente nel Bookstock Village.

In relazione al tema dell’edizione 2018, Un giorno, tutto questo… il Dipartimento Educazione caratterizza lo spazio del Bookstock con un allestimento di grande impatto visivo. Un’iperbole coloratissima, una struttura modulare pensata per offrire frammenti di una visione caleidoscopica (vista dall’interno) creando le premesse per un vasto immaginario: lavorare sull’immaginazione è la richiesta che l’edizione di quest’anno pone ai tanti interlocutori chiamati a disegnare scenari futuri con le loro risposte. L’allestimento si compone di architetture fantastiche che concorrono a disegnare nuovi skyline, elementi da incastrare tra loro, per ricreare una struttura colorata e specchiante: l’ambiente circostante e il riflesso dinamico delle persone in movimento contribuiranno a completare il lavoro, che restituirà un’immagine mai unica e definita, ma sempre varia e frammentata. Una metafora per il concetto di visione del mondo, anche in omaggio alle creazioni degli artisti contemporanei, alla grandezza di chi sa trasmettere le proprie previsioni anche abbattendo i muri della razionalità.

I ragazzi delle Scuole Superiori hanno partecipato alla realizzazione dei grandi elaborati preparatori all’allestimento, nell’ambito del Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro che ogni anno coinvolge centinaia di studenti al Castello di Rivoli.
L’impianto progettuale è inoltre in sintonia con l’evento espositivo di Bologna Children’s Book Fair e Cooperativa culturale Giannino Stoppani: una prestigiosa selezione di libri per bambini su architettura e design, allestita nell’agorà del Bookstock Village. Molteplici infine le attività che si avvicenderanno nello spazio ARTE, sempre molto apprezzate e frequentate dai ragazzi delle scuole e dalle famiglie.