Festival della Tecnologia 2019

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il Dipartimento Educazione partecipa alla prima edizione del Festival della Tecnologia curato dal Politecnico di Torino con tre iniziative, aperte a tutti:

Talk Arte come esperienza: rilettura in chiave tecnologica di una storia di vissuti e passioni.
Politecnico di Torino, Venerdì 8 novembre ore 18.30/19.30
Ing. Giovanni Ferrero Fondatore del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea
in dialogo con Anna Pironti Responsabile Capo Dipartimento Educazione Castello di Rivoli.
Tecnologia, técne e logos, nell’origine greca rimanda al tempo in cui il saper fare era l’essenza della creazione artistica. La capacità tecnica caratterizza l’uomo, mettendo in evidenza il percorso che, dalla scoperta del fuoco alle nanotecnologie, consente di rileggere anche la storia dell’arte a partire dalle tante invenzioni dell’umanità. Uno straordinario repertorio utile a riconsiderare il tempo presente, a partire dall’esperienza unica di chi ha fondato il Castello di Rivoli, primo Museo d’Arte Contemporanea d’Italia.

Installazione e workshop Abi-Tanti. La moltitudine migrante
Politecnico di Torino, Cortili Sede centrale, dal 7 al 10 novembre
Abi-Tanti, che ha coinvolto migliaia di persone nel mondo, è un work in progress itinerante avviato a Torino nel 2000. Una moltitudine di oltre 11.000 umanoidi robotici ottenuti dalla comune base lignea e apparentati per famiglie connotate con materiali diversi. Il progetto, pensato per la piazza-Agorà, parte dal gioco per rimettere in gioco i concetti d’identità e differenza, in sintonia con le emergenze del tempo presente, per progettare con gli strumenti culturali di arte e creatività un futuro aperto a pace e speranza. L’evento è parte del progetto Circular Economy and Art – Preview Torino2020 Capitale dell’Economia Circolare.

Oper-Azione Terzo Paradiso ispirato all’opera di Michelangelo Pistoletto
in collaborazione con CiAL – Consorzio Imballaggio Alluminio

10 novembre dalle ore 11

Piazza Castello, Torino

Il Dipartimento Educazione realizzerà in Piazza Castello, con il pubblico del Festival, l’Oper-Azione Terzo Paradiso, il segno ideato da Michelangelo Pistoletto, evocativo dei cicli della rigenerazione della materia e della circolarità del tempo. Saranno utilizzati cordoni di allumino riciclato, materiale rilucente e riflettente fornito da CiAL così da creare continuità tra idea e materiale. L’evento è parte del progetto Circular Economy and Art – Preview Torino2020 Capitale dell’Economia Circolare.