Caricamento Eventi

Palchi Reali al Castello di Rivoli

June 13, 2019 from 09:00PM to 11:00PM

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Nasce la collaborazione tra il Castello di Rivoli e Palchi Reali.

Dopo i successi della scorsa estate, il 13 giugno torna a Rivoli Una Notte al Castello di Rivoli, il format nato dalla volontà di incentivare giovani e meno giovani ad avvicinarsi (o, in alcuni casi, riavvicinarsi) alle realtà museali, organizzato da Club Silencio (www.clubsilencio.it). Da quest’anno le serate saranno arricchite da alcuni spettacoli dal vivo realizzati nell’ambito di Palchi Reali, la rassegna di spettacoli dal vivo voluta dalla Regione Piemonte e da Piemonte dal Vivo.

Gli spettacoli che verranno presentati nella prima data estiva sono Fuga – L’ultimo Rifugio, della Compagnia EgriBiancoDanza e Come un fiore di loto, di e con Daniele Salvitto all’interno del percorso espositivo del Castello. Nell’atrio esterno del museo sarà servito l’aperitivo con cocktail bar e sottofondo musicale nell’ambito di Una Notte al museo.

Sarà inoltre possibile visitare la collezione  permanente del Castello di Rivoli e le mostre temporanee Anri Sala. AS YOU GOe Hito Steyerl. The City  of Broken Windows / La città delle finestre rotte.

 

Fuga – l’ultimo rifugio

Compagnia Egribiancodanza

Ideazione e Coreografia Raphael Bianco
Assistente alla Coreografia Elena Rolla
13 giugno, ore 21.30 e 22.30 Atrio esterno Castello di Rivoli

Mai più di oggi il termine rifugio è tornato in auge: rifugiarsi dove? Da chi? In noi o altrove? Questi sono stati alcuni degli spunti di riflessione per la creazione dello spettacolo. Dai bombardamenti e attentati di varia matrice in tutto il mondo in “una terza guerra mondiale” non dichiarata, cerchiamo rifugio da una fuga , da minacce più o meno concrete. La cornice del rifugio antiatomico del Soratte ispira Raphael Bianco a rappresentare situazioni di attesa, fuga, scampo, nell’ambiente claustrofobico di uno spazio che è stato testimone di sofferenza e strategie militari e dove danza e musica dal vivo interagiscono nella linea contemporanea di un dialogo aleatorio evocando suggestioni e stati d’animo attraverso l’interazione fra suono e gesto danzante. La presenza del video del regista Stefano Rogliatti, permetterà di valorizzare ulteriormente questo luogo affascinante rendendo visibile luoghi altrimenti non accessibili al pubblico. La concomitanza di più piani di azione rinforzerà la riflessione sulla guerra e la violenza di tutti i tempi con un forte coinvolgimento del pubblico presente attraverso uno spettacolo multimediale di forte impatto teatrale e che riserva in ultimo uno slancio di speranza per tempi migliori.

 

Come un fiore di Loto

Di e Con Daniele Salvitto

Una produzione Compagnia Simona Bertozzi | Associazione Culturale NEXUS

13 giugno, ore 21, 22 e 22.45 sala 14 primo piano Castello di Rivoli

Il fiore di Loto, metafora odierna di purezza, bellezza e infine resilienza.

Così come il fiore che sorge da un terreno fangoso, riesce a mantenersi puro e incontaminato, l’uomo contemporaneo può imparare a trasformare le avversità in potenzialità. Così come il fiore riemerge ogni giorno sull’acqua, immacolato, anche noi esseri umani possiamo piegare il dolore e dispiegarlo sotto forma di serenità, autocontrollo, e determinazione. Così anche noi, ogni giorno, possiamo trovare la forza di emergere, fiorire, nella bellezza e nella purezza della vita, senza cedere ai grandi ostacoli del nostro percorso.