La Collezione Cerruti

Più di trecento opere di pittura e scultura che spaziano dal medioevo al contemporaneo, a cui si aggiungono circa duecento libri rari e antichi con preziose legature e più di trecento arredi, tra cui tappeti antichi e scrittoi di celebri ebanisti.


La raccolta di Francesco Federico Cerruti (Genova, 1922 – Torino, 2015), custodita e nascosta in una villa a Rivoli nei pressi del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, rappresenta un unicum nella storia del collezionismo privato italiano per vastità e importanza e fa dell’imprenditore torinese, di origini genovesi, uno tra i più importanti collezionisti europei di fine XX e inizio XXI secolo. Nella villa di Rivoli, Cerruti ha raccolto opere rarissime conservandole con cura. Grazie alla sua generosità, e a quella della Fondazione Francesco Federico Cerruti questa raccolta sarà visibile al pubblico in una modulazione della storia dell’arte dal Medioevo fino all’età contemporanea, attraverso Futurismo, Metafisica e principali correnti del Novecento.
Un viaggio nella storia dell’arte, dai mobili alle arti antiche, dal Rinascimento all’Ottocento fino alla modernità. Capolavori dei principali artisti al mondo, dalle opere di Segno di Bonaventura, Agnolo Gaddi e Pontormo fino a quelle di Renoir, Modigliani, Klee, Boccioni, Balla, Magritte, per arrivare a Bacon, Burri, Warhol, De Dominicis e Paolini.

La Collezione Cerruti sulla stampa:

The Sydney Morning HeraldSüddeutsche ZeitungFinancial TimesLa StampaExibart.comLe Quotidien de l’ArtmentelocaletorinoIo DonnaThe Art NewspaperThe New York TimesFrankfurter Allgemeine Sonntagszeitung Monopol May 2019

 

Scopri la Collezione

Collezione Cerruti

orari e ingressi

Visita