Ed Atkins IT

45.00

Anno

2016

Autore

Carolyn Christov-Bakargiev e Marianna Vecellio

Editore

Skira

ISBN

9788857233888

Lingua

Italiano

Numero Pagine

238 pg.

Attraverso i suoi inquietanti video, disegni e vasta pratica di scrittura, Ed Atkins (Oxford, Regno Unito, 1982) rimette in scena e riperforma le modalità con cui i linguaggi contemporanei della rappresentazione – dalla poesia del bathos all’animazione CGI – cercano di convogliare e restituire esperienze sensoriali e di forte potenza emotiva. Le opere di Atkins sono allo stesso tempo diagnosi perturbanti di un presente mediato dal digitale e assurde profezie di un tempo a venire. Scettico rispetto alle promesse della tecnologia, Atkins suggerisce la possibilità di recuperare la soggettività dell’individuo attraverso una beffa genuina dell’odio e dell’amore, nella sospensione di quel sentimentalismo isterico che pervade le vite disperate dei suoi surrogati.

Questo catalogo, curato da Carolyn Christov-Bakargiev e Marianna Vecellio, accompagna la mostra che è una collaborazione fra il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Il corpo principale del volume è costituito da un’ampia sezione concepita e assemblata da Atkins stesso come un libro d’artista, con immagini, testi ed elementi grafici provenienti dai tanti universi descritti nei suoi video, o dalle loro fonti. Ai saggi delle due curatrici del volume si affiancano nuovi saggi di Irene Calderoni e Chiara Vecchiarelli, oltre a una cronologia scientifica e un’antologia con scritti inediti di Atkins, contributi critici di Kirsty Bell, Melissa Gronlund, Martin Herbert, Leslie Jamison, Joe Luna, Jeff Nagy, Mike Sperlinger e Patrick Ward e interviste all’artista condotte da Katie Guggenheim, Hans Ulrich Obrist, Beatrix Ruf e Richard Whitby