Borsa per giovani artisti italiani

Il progetto nasce su iniziativa degli Amici Sostenitori del Castello, i quali in collaborazione con il Museo, desiderano sostenere attivamente la diffusione dell’arte italiana. La Borsa vuole essere un concreto supporto che permette all’artista di confrontarsi con una nuova realtà e accedere a situazioni che favoriscano lo sviluppo e la diffusione del lavoro. Fin dal 2000, grazie al sostegno degli Amici, la Borsa è parte integrante della storia del Castello e nei suoi oltre dieci anni di attività essa ha svolto un importante ruolo di osservatorio dei nuovi talenti e ha lanciato numerosi artisti in ambito internazionale. Dal 2012 la Borsa vede un evoluzione nella sua struttura. La nuova formula consiste nel premiare un artista acquisendo per la collezione del Museo un’opera. Una giuria internazionale composta da giovani curatori e da rappresentanti degli amici selezionerà l’artista tra i partecipanti ad una mostra tematica presentata nella programmazione del castello. A oggi, i vincitori includono: Grazia Toderi (2001), Alessandra Tesi (2002), Margherita Manzelli (2003), Lara Favaretto (2004), Gianni Caravaggio (2005), Christian Frosi (2007), Alice Guareschi (2008), Massimo Grimaldi (2009).

 

A goldiechiari l’edizione 2012 della Borsa per Giovani Artisti Italiani

 

La Borsa per Giovani Artisti Italiani promossa dal Castello di Rivoli e interamente supportata dagli Amici Sostenitori del Museo, è stata assegnata a goldiechiari per il progetto Genealogia di damnatio memoriae Torino 1965-1982.

Totalmente rinnovata, la Borsa per Giovani Artisti Italiani degli Amici Sostenitori del Castello non è più dedicata ad un solo artista ma diventa un progetto più vasto che prevede una mostra collettiva tematica e un premio che consiste nell’acquisizione di un’opera per la collezione permanente del Museo.

Per l’edizione 2012 la selezione degli artisti candidati è stata presentata nell’ambito della mostra La storia che non ho vissuto (testimone indiretto). Curata da Marcella Beccaria, Capo Curatore al Castello, la mostra ha identificato nella relazione tra le nuove generazioni e la storia italiana un tema preminente nell’ambito dell’attuale produzione artistica italiana. Come afferma Giovanni Minoli, Presidente del Museo – “questi artisti e le loro opere testimoniano che la nostra storia ha ancora molto bisogno di essere ascoltata per poter vincere le paure, le ritrosie e i misteri che l’avvolgono e che anche l’arte può essere uno strumento per conoscerla”.

L’opera vincitrice è stata selezionata da una giuria composta dagli Amici Sostenitori, dal Presidente e dal Direttore del Castello di Rivoli. La giuria ha anche incluso gli studenti e i visitatori che hanno frequentato gli incontri di approfondimento legati alla mostra, svoltisi in collaborazione con gli autori de La Storia siamo noi, Media Partner dell’iniziativa con Rai-Italia 150 e il quotidiano La Stampa.

Le precedenti edizioni della Borsa sono state vinte da Grazia Toderi (2001), Alessandra Tesi (2002), Margherita Manzelli (2003), Lara Favaretto (2004), Gianni Caravaggio (2005), Christian Frosi (2007), Alice Guareschi (2008) e Massimo Grimaldi (2009).

 

Amici Sostenitori del Castello di Rivoli

 

Marinella Guglielmi, Presidente

Andrea Accornero, Carlo Brignone, Angelo Chianale, Francesca Cilluffo, Gianfranco D’Amato, Paolo Dardanelli, Raffaella Elia Antonietti, Giorgio Fasol, Bruna Girodengo, Andrea Ruben Levi, Gianluca Spinola, Matteo Viglietta, Andrea Zegna

Foto