Formazione e Ricerca

Formazione Aziende

La formazione attraverso l’esperienza dell’arte nel contesto aziendale è un ambito in espansione fra le funzioni svolte dal Dipartimento Educazione; particolarmente significativa la collaborazione con UniCredit Group, già partner del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, e con Unimanagement – centro per lo sviluppo della leadership, Torino.
Nel campo del Team Building manageriale, sono proposte diverse attività di costruzione della squadra: un gruppo di persone che lavorano insieme per il raggiungimento di un obiettivo comune. A partire dal principio Lavorare con le mani per muovere la mente, si attivano le condizioni per la realizzazione di manufatti collettivi, introducendo allo stesso tempo elementi di conoscenza dell’arte del presente.

Proseguono inoltre le collaborazioni, attive dal 2005, con Enel, Auchan e CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio per la realizzazione di percorsi di formazione aziendale, a cui si sono aggiunte negli anni le collaborazioni con numerosi altri soggetti tra cui Maison Cartier, AMisura, Leroy Merlin, Nikon Italia, MARNI .

Formazione Università, Accademie, Ordini Professionali

Ordini Professionali

Nel 2014 il Dipartimento Educazione avvia una nuova collaborazione con l’Ordine degli Architetti della Provincia di Torino e con Civico 13 nell’ambito della Formazione per i professionisti dell’Ordine. La formazione dà diritto all’acquisizione dei Crediti Formativi per gli Architetti iscritti OAT, ma è aperta anche ai non iscritti.
Dal 2016 è attiva una nuova collaborazione per la Formazione dei professionisti OIT Ordine degli Ingegneri di Torino.

Collaborazioni con Università e Accademie

Il progetto formativo del Dipartimento Educazione rivolge un’attenzione particolare alla formazione di nuove professionalità specifiche che si inseriscano nel sistema artistico-culturale all’interno della rete museale italiana.
In tal senso, sono attive diverse collaborazioni con Università e Accademie di Belle Arti in tutta Italia; negli anni sono stati realizzati corsi, Master di specializzazione, giornate di studio internazionali e convegni.
Nel 2012 è stato avviato il nuovo Master di Primo livello Educational Management per l’arte contemporanea, organizzato con la Cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università del Piemonte Orientale, l’Enaip Piemonte CSF di Torino e Associazionedidee, con il sostegno  della Regione Piemonte (Direttiva Alta Formazione, Bando Regionale 2011-12): un nuovo importante strumento culturale nato dalla collaborazione fra gli enti promotori, musei, fondazioni e centri di ricerca operanti sul territorio. Il corso teorico/pratico definisce i profili di competenze necessari all’organizzazione, gestione e progettazione delle attività educative di musei ed istituzioni culturali, in ambito pubblico e privato.
Per istituire un dibattito nazionale sulla funzione educativa del museo e la formazione delle relative professionalità in sede universitaria e accademica, il Dipartimento Educazione ha dato l’avvio al gruppo di lavoro Edu©arte Musei e beni culturali. La funzione educativa: formazione, ricerca, professionalità: un tavolo di confronto tra musei, istituzioni culturali e mondo della formazione.
Fra gli enti partecipanti al progetto Edu©arte vi è l’Accademia di Belle Arti di Urbino, con cui è attiva una collaborazione pluriennale per la condivisione e diffusione di studi, ricerche, buone pratiche. Tale collaborazione nel 2008 è stata ufficializzata dalla firma del primo Protocollo d’Intesa, che ha dato l’avvio al nuovo corso specialistico in Comunicazione e Didattica dell’Arte, organizzato in collaborazione con il Dipartimento Educazione: la nuova cultura del museo e dei beni culturali viene così tradotta in Curricula formativi in ambito accademico.
Particolarmente significativa anche la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna, Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’arte; il Dipartimento Educazione ha avviato percorsi mirati per gli allievi di entrambe le Accademie. Nel 2010 in particolare, gli studenti hanno potuto seguire una formazione a loro dedicata relativa ai progetti zonarte e Italiæ per poi partecipare attivamente alla conduzione delle attività e degli eventi, a Torino e su tutto il territorio nazionale, nel caso di Italiæ. Un’occasione preziosa di mettersi in gioco in prima persona, per quanti si avviano alle professionalità museali nell’ambito della funzione educativa.
Infine, un ulteriore percorso di formazione è stato avviato nel 2008 con il progetto Unidee Educational: il Dipartimento Educazione, in collaborazione con l’Ufficio Educazione Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e Associazionedidee, ha proposto il primo corso nazionale di specializzazione per educatori museali ed educational manager.

Formazione Insegnanti

Dal 2011 il Dipartimento Educazione ha ottenuto dal MIUR – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca l’accreditamento come ente di formazione per il personale della scuola: un importante riconoscimento di qualità dell’offerta formativa che da sempre è il punto di partenza di tutti i percorsi realizzati con le scuole, in relazione alla programmazione espositiva del Museo e a progetti speciali. Gli ultimi appuntamenti hanno registrato costantemente il tutto esaurito con oltre 400 presenze per ciascuna giornata.

Consultare la sezione News per conoscere le prossime date di Formazione

Per informazioni

Dipartimento Educazione Castello di Rivoli 011-9565213, educa@castellodirivoli.org

Progetto accessibilità

Il Dipartimento Educazione è impegnato in diversi progetti di ricerca per favorire l’accessibilità del Museo a tutti i pubblici.

Dalla collaborazione con l’Istituto dei Sordi di Torino è nata la prima sperimentazione in Italia dedicata all’incontro fra il mondo della sordità e l’arte contemporanea: punto di partenza è stata la ricerca linguistica, per arricchire la Lingua Italiana dei Segni di 80 termini specifici ancora mancanti. A conclusione del percorso, è stato pubblicato nel 2010 il primo Dizionario di arte contemporanea in LIS (Umberto Allemandi & C.). Il Dizionario è unico al mondo, e dopo il road show nei principali musei d’arte contemporanea italiani e diverse relazioni a convegni internazionali, il progetto nel 2011 è stato presentato a New York, al Moma e all’Istituto Italiano di Cultura in occasione della Settimana della Cultura Italiana nel mondo.
Dal 2014, il Castello di Rivoli è il primo Museo di arte contemporanea ad affidare la conduzione di attività in LIS a professionisti sordi, dopo un percorso di formazione specifica come guide museali. Le prime esperienze di visita guidata in Lingua dei Segni sono state premiate dalla comunità sorda con un eccezionale successo di pubblico .
È inoltre attiva la collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, con cui è stata realizzata una serie di visite sperimentali multisensoriali al Castello e della Collezione Permanente. Da giugno 2012 sono a disposizione di tutti i visitatori del Museo, vedenti e non, nuovi modelli del Castello di Rivoli realizzati dallo studio dell’Arch. Andrea Bruno che ha curato il restauro di tutto il complesso architettonico del Castello.

In occasione della summer school, che il Dipartimento Educazione organizza ogni estate al Castello di Rivoli, particolare attenzione è rivola alle tematiche della cultura accessibile, con l’attivazione di corsi di formazione dedicati, che richiamano pubblico da tutta Italia e ospiti di rilievo internazionale. Grazie ai ragazzi dell’Associazione Volonwrite di Torino, sono scaricabili qui http://www.volonwrite.org/?page_id=3314 gli atti delle Giornate di Formazione Summer school 2014 sulla Cultura Accessibile.

Il Dipartimento Educazione collabora con la CPD Consulta Persone in Difficoltà di Torino realizzando attività nell’ambito della Giornata Internazionale delle Persone Disabili e promuovendo occasioni di incontro e discussione, tra cui il Tavolo di confronto culturaccessibile, avviato nel 2010 al Castello di Rivoli. Un gruppo di lavoro unico nel suo genere, che ha realizzato il Manifesto per la cultura accessibile a tutti  MANIFESTO_cultura access_19 04 2012 DEF e promuove iniziative congiunte per attestare ulteriormente il diritto di cittadinanza di tutti nei luoghi della cultura.

Summer School

A cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea
Castello di Rivoli, giugno –  settembre
Summer School è un progetto culturale ampio, rivolto agli artenauti di tutte le età, operatori culturali, insegnanti, appassionati e semplici curiosi, ragazzi, bambini e famiglie.  Da giugno a settembre, il Castello di Rivoli ospita esperti italiani e internazionali, partners della Summer School, per offrire, insieme al Dipartimento Educazione, diverse opportunità di incontro con le arti contemporanee nell’accezione più ampia, dalle arti visive al teatro, dalla musica alla letteratura. Inoltre sono sempre molto apprezzati i campus settimanali per bimbi e ragazzi, che includono attività differenziate per le diverse fasce d’età.
Il progetto a cura del Dipartimento Educazione è unico in Italia e ha origine dall’ambito istituzionale e professionale dell’esperienza ZonArte. Coordinato dai Dipartimenti Educazione di Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Cittadellarte Fondazione Pistoletto, Fondazione Merz, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, PAV – Parco Arte Vivente in collaborazione con Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, e sostenuto dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, ZonArte è il network rivolto a favorire l’incontro del pubblico con l’arte contemporanea.

Informazioni: Dipartimento Educazione T +39.011.9565213, educa@castellodirivoli.org