Summer School. Campus settimanali per bambini e ragazzi

Riprende da lunedì 24 agosto la Summer School a cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, edizione straordinaria per l’estate 2020.

Campus settimanali (per bambini 6-12 anni) totalmente riprogettati in modo da accogliere piccoli gruppi di bambini e ragazzi, in linea con le disposizioni di sicurezza e in un ambiente controllato. Nell’attuale emergenza è indispensabile sostenere i ragazzi e le loro famiglie, offrendo ai più giovani la possibilità di uscire dall’isolamento e trascorrere un’estate di rinascita, gioia, consapevolezza.

La Summer School è il contesto ideale perché questo si realizzi: offre l’opportunità unica di trascorrere il tempo libero immersi nel verde, nell’arte e nella bellezza al Castello di Rivoli, fino alla ripresa dell’anno scolastico.
Già 10 anni fa, il Dipartimento Educazione ha proposto per la prima volta in Italia Summer School al Museo, che oggi è una formula consolidata e di grande successo. Il Dipartimento mette a disposizione della comunità e del territorio la sua grande esperienza per offrire a tutti, adulti e bambini, occasioni di crescita e di ben-essere attraverso il viaggio nel mondo dell’arte.

Le Artenaute al Castello di Rivoli possono seguire i bambini con particolare attenzione e sempre in sicurezza, potendo contare su tutti gli ampi spazi all’aperto che circondano il Castello, come il piazzale panoramico, il prato all’interno della Manica lunga, l’area di laboratorio all’ombra del grande glicine secolare, oltre ai meravigliosi saloni all’interno del Museo. Eccezionalmente, quest’anno abbiamo a disposizione il parco della Collina morenica nelle immediate vicinanze del Castello, un’oasi tranquilla dove assaporare la gioia dell’estate all’aria aperta.

Qui si alternano percorsi, workshop, momenti di gioco per unire il relax all’elaborazione consapevole, in chiave positiva, dell’attuale momento storico.

Filo conduttore dell’edizione 2020 è proprio il rapporto tra Arte e Natura, reale o evocata, in un continuo dialogo tra il paesaggio e le opere della Collezione del Museo, arricchito da incursioni letterarie e poetiche. Acqua – che sgorga dal poetico paesaggio estivo raccolto nella fonte di Ettore Spalletti pensata per dare ristoro agli uccellini del parco – aria, fuoco e terra, gli elementi primari così importanti nella poetica dell’Arte Povera, gli alberi di Giuseppe Penone, il cerchio di fango di Richard Long sono parte del grande apparato che anima la proposta culturale, per ripensare il contesto vitale nel momento presente.

Giochi incentrati sul concetto di spazio, tempo, misura permetteranno di interiorizzare e affrontare meglio il momento che stiamo vivendo a partire dalla forma e dalle caratteristiche del virus così da costruire possibili narrazioni fantastiche.

Intendiamo aiutare i ragazzi a crescere e ad accrescere la propria sensibilità, il senso della cura di sé e degli altri come parte di un tutto. Una sorta di propedeutica all’educazione civica e quindi anche ambientale, che ha sempre fatto parte della mission del Dipartimento Educazione. Ora come non mai è indispensabile rilanciare questi contenuti in tutta la società, perché il comportamento di ciascuno influenza le vite e il ben-essere di tutti.

Per informazioni

Dipartimento Educazione Castello di Rivoli, Tel. 011.9565213  educa@castellodirivoli.org 

Restate in contatto con noi anche tramite i nostri canali social

Facebook DipartimentoEducazioneCastellodiRivoli

Twitter @EdRivoli

Instagram @artenautecastellorivoli #iostoconleartenaute