Caricamento Eventi

Coco Fusco: Il fatto della violenza e la sua rappresentazione

27 ottobre 2018 dalle 16:00 alle 17:30

Il biglietto d’ingresso al museo (intero 8.50 €- ridotto 6.50 €) consente la partecipazione gratuita alla Conferenza.
Ai possessori di abbonamento Torino Musei, Torino Piemonte Card e giornalisti è riservata la partecipazione alla Conferenza con ingresso ridotto a 6.50 €

Registrati QUI

In occasione di Nalini Malani: La rivolta dei morti. Retrospettiva 1969-2018. Parte IIa cura di Marcella Beccaria, prima mostra personale dell’artista indiana in Italia, realizzata in collaborazione con il Centre Pompidou, Parigi, il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea organizza un ciclo di incontri e conversazioni con storici dell’arte, studiosi e artisti.

Coco Fusco
Il fatto della violenza e la sua rappresentazione
27 ottobre 2018, ore 16.00
Teatro del Castello

“Mentre è evidente e largamente riconosciuta una persistente violenza contro le donne, la domanda su come queste condizioni dovrebbero essere manifestate nell’arte rimane irrisolta per molti. Nella mia lezione, ricostruiró la storia delle diverse posizioni emerse nel contesto della teoria e dell’arte femminista degli ultimi quarant’anni. Prenderó in considerazione le differenze tra i lavori che rappresentano riservati atti di violenza e quelli che indicano invece forme istituzionali e rappresentative di oppressione. Parleró inoltre delle strategie e delle ragioni per schierarsi sia a favore che contro una visualizzazione della violenza di genere nell’arte. Nel contesto di questa discussione, é inoltre fondamentale domandarsi che cosa ha fatto il recente dibattito pubblico scatenato dal movimento #metoo per sensibilizzare certi aspetti della violenza di genere, mentre ne trascurava degli altri.”

Coco Fusco (New York, 1960) è artista e scrittrice, insegna come Andrew Endowed Banks Professor of Art presso la University of Florida. Ha ricevuto nel 2018 il Rabkin Prize for Visual Arts Journalism, il Greenfield Prize nel 2016, nel 2014 la Cintas Fellowship, nel 2013 la Guggenheim Fellowship, l’Absolut Art Writing Award, la Fulbright Fellowship, nel 2012 la US Artists Fellowship e nel 2003 ha ottenuto il Herb Alpert Award in the Arts. Le performance e i video di Fusco sono stati presentati alla 56° Biennale di Venezia, Frieze Special Projects, in due Whitney Biennials (2008 e 1993), al BAM’s Next Wave Festival, Liverpool Biennial,  The Sydney Biennale, The Johannesburg Biennial, The Kwangju Biennale, The Shanghai Biennale, InSite O5, Mercosul, Transmediale, The London International Theatre Festival, VideoBrasil. Una sua mostra personale è stata recentemente aperta al The Ringling Museum, Florida. Coco Fusco è rappresentata da Alexander Gray Associates, New York. I suoi lavori sono inoltre stati esposti alla Tate Liverpool, The Museum of Modern Art, The Walker Art Center and the Museum of Contemporary Art in Barcelona. Fusco è autrice di English is Broken Here: Notes on Cultural Fusion in the Americas(1995), The Bodies that Were Not Ours and Other Writings(2001), e A Field Guide for Female Interrogators(2008). Ha anche curato Corpus Delecti: Performance Art of the Americas(1999) e Only Skin Deep: Changing Visions of the American Self (2003). Il suo ultimo libro Dangerous Moves: Performance and Politics in Cuba è stato pubblicato da Tate Publications di Londra nel 2015 ed è stato tradotto in spagnolo da Turner Libros nel 2017. Fusco ha ricevuto il B.A in Semiotics presso la Brown University (1982), M.A in Modern Thought and Literature presso la Stanford University (1985) e un Ph.D in Art and Visual Cultures presso la Middlesex University (2008).

Ritorna alla pagina del ciclo di incontri

 

A cura di Nalini Malani e Carolyn Christov-Bakargiev

Realizzato con il supporto di Nicoletta Fiorucci