Arte & Arte

Dal 15 febbraio 1991 al 31 maggio 1991

A cura di Ida Gianelli

Come rendere conto del carattere molteplice e plurale proprio dell’arte, spazio e tempo della disponibilità e dell’interrogazione? E, parallelamente, come sintonizzare il museo su questa convivenza tra le contraddizioni, come interpretare la necessità per il museo di ospitare, senza pregiudicarne il carattere fluido, le direzioni contrastanti della ricerca artistica, favorendone anzi la visione di una superiore armonia, in cui arte è accanto ad “altra” arte? La mostra si pone entrambi questi quesiti e rintraccia nella pratica stessa degli artisti le radici di questo principio e di questo desiderio di sconfinamento, in cui le discipline si interrogano tra loro producendo nuovi paradigmi e nuovi comportamenti. Come per Michelangelo Pistoletto, il teatro e la dimensione collettiva divengono modello da cui ripartire per superare la distinzione fra spettatore e artista, opera e referente. O per Sol LeWitt e Cindy Sherman che, il primo nell’ambito dell’astrazione, nella dialettica tra momento ideativo e realizzativo, calcolo razionale ed emotività cromatica, la seconda invece in quello opposto della figurazione, in cui attua un confronto critico fra identità e stereotipo,

mettono entrambi in discussione l’idea di un’identità univoca dell’opera come del suo creatore e del suo pubblico. Anche Rebecca Horn e Dara Birnbaum attuano esperienze liminari fra diverse forme espressive, cinema, letteratura, arte, così come fra presenza fisica e metafora, azione e memoria, esaltando il rapporto di reciproca fascinazione fra realtà e invenzione.

Può essere l’immagine e l’idea stessa di specificità a essere plasmata, come nelle opere di Ettore Spalletti, in cui la semplificazione della forma si coniuga con l’esaltazione della natura fisica, sensibile del colore della materia. In questo senso la mostra rende omaggio, come a trovare una ragione di unità nella diversità, al programmatico eclettismo e al trasformismo identitario di Alberto Savinio.

Andrea Viliani

Dal 15 febbraio 1991 al 31 maggio 1991