Da Brancusi a Boltanski. Fotografie d’artista

Dal 02 ottobre 1993 al 28 novembre 1993

A cura di Alain Sayag, Agnès de Gouvion Saint-Cyr

 La mostra propone una selezione di opere provenienti dalle collezioni del Musée national d’art moderne—Centre Georges Pompidou e del Fonds National d’Art Contemporain, nell’intento di ripercorrere i momenti più significativi per la storia della fotografia contemporanea, testimoniando al contempo l’intensa attività per il riconoscimento istituzionale dell’arte fotografica.

Muovendo dai protagonisti delle avanguardie storiche europee, viene delineato tutto il ventaglio dei complessi rapporti che gli artisti hanno intrattenuto con il mezzo fotografico. Da semplice strumento di registrazione per conservare le tracce di un lavoro in fase di elaborazione, i dadaisti e successivamente i surrealisti scoprono le immense risorse che la fotografia offre, sia tecnicamente

sia visivamente, per creare forme nuove.

Dalla fine degli anni Sessanta la fotografia è al centro di tutti i grandi dibattiti e di tutti i movimenti che agitano l’ambiente artistico internazionale, testimoniando la crescente vitalità dello strumento. Gli artisti selezionati mostrano le svariate strategie espressive adottate dalla fotografia nell’intento di interrogare la percezione del reale, aprendolo a una molteplicità di interpretazioni.

Luigi Fassi

Dal 02 ottobre 1993 al 28 novembre 1993