Elizabethe Peyton. Un progetto per il castello

Dal 10 gennaio 1999 al 16 gennaio 2000

A cura di Marcella Beccaria

Personaggi tratti dalla storia, dalla cronaca, rockstar e amici appartenenti alla scena artistica sono i protagonisti dell’eclettica galleria di ritratti realizzati da Elizabeth Peyton (Danbury, Connecticut,

1965). I ritratti sono eseguiti partendo da immagini video, fotografie prese dai giornali o scattate personalmente.

I formati minimi delle tele, dei disegni e degli acquarelli dell’artista ricordano la preziosità di antiche miniature, mentre il costante dialogo con la cultura di massa rinnova la tradizione della

Pop Art americana.

La selezione dei lavori presentati è dedicata a Rob Pruitt, artista newyorkese amico di Elizabeth. Bello e sprezzante, Pruitt diventa, come molti dei giovani uomini dipinti da Peyton, l’immagine

stessa della vanitas, il genere che nella tradizione pittorica induceva alla contemplazione estatica, ricordando contemporaneamente l’inevitabile fluire del tempo.

Marcella Beccaria

Dal 10 gennaio 1999 al 16 gennaio 2000