Ramona Ponzini

Attiva sin dal 2006 sul versante della contaminazione tra musica e poesia e della sperimentazione con i collage aurali, Ramona Ponzini presenta frogs.picus.VANNA, 2021, opera d’esordio da compositrice.

L’installazione sonora a tre canali invita l’ascoltatore a lasciarsi andare in un esercizio che echeggia la pratica dello Shinrin-yoku di origine giapponese. Il verso rauco e intermittente della rana in frogs, 19’30’’, si sovrascrive al cinguettio sommesso di volatili e alla stridulazione di insetti che l’artista ci sfida a identificare in picus, 18’58’’, in una passeggiata a occhi chiusi accompagnata dalle modulazioni elettroniche e liquide in VANNA, 19’16’’. Nella sua ecologia palinsestica, l’opera si nutre di campionamenti e movimenti sonici concepiti come un tutt’uno che rifugge la frontalità del live-set a favore di una circolarità immersiva in cui accordare il proprio respiro a quello della foresta.

GC