Edson Chagas

Nel 2013 alla 55. Esposizione Internazionale d’Arte la Biennale di Venezia viene assegnato il Leone d’oro al Padiglione dell’Angola. In quella occasione Edson Chagas presentava all’interno delle sale storiche di Palazzo Cini, una serie di immagini fotografiche, il cui soggetto erano oggetti abbandonati trovati per le strade di Luanda, capitale dell’Angola.
Recuperati e fotografati in un nuovo contesto, tali oggetti riacquistavano una nuova soggettività frutto di relazioni completamente differenti e a volte stranianti, sia in relazione all’ambiente in cui venivano fotografati, sia nel nuovo rapporto tra le stesse fotografie e le sale veneziane atte ad ospitarle.
In Tipo Passe, della cui serie fanno parte le opere allestite in questa sala, Chagas parte sempre dall’indagine sulla decontestualizzazione dell’oggetto, lavorando però sull’idea del ritratto. Antiche maschere africane indossate su vestiti di un’elegante e classica formalità creano in questo modo una galleria di personaggi inconsueti. Il contrasto tra la maschera e il vestito, oltre a restituire un a sorta di straniamento tra l’oggetto e la sua rappresentazione, indaga anche la relazione tra le tradizione africane e un paese oramai parzialmente “occidentalizzato”, nel quale appaiono nuovi canoni di bellezza e rappresentazione.

Opere