Grazia Toderi

Dal 17 ottobre 1998 al 20 dicembre 1998

A cura di Ida Gianelli, Marcella Beccaria

 

Immagini atemporali dalle caratteristiche pittoriche, i video di Grazia Toderi (Padova, 1963) sono caratterizzati dall’uso della telecamera fissa e da una struttura circolare che contraddice le possibilità narrative del video. L’artista pone la sua l’attenzione su immagini che appartengono alla storia come alla cultura di massa, elaborandole secondo un processo che trasforma il particolare in universale.

Riflessioni sulla condizione umana, i suoi video delineano geometrie, forme e leggi che modificano i concetti di spazio e tempo, trascendendo la finitezza e lo svolgimento diacronico dell’esistenza umana.

In occasione della sua prima personale in un museo, Toderi presenta una serie di video proiezioni inedite, in parte nate dal suo incontro con l’architettura, l’ordinamento delle sale e la storia del Castello di Rivoli. Individuando una trama di segni che appartengono al contesto incontrato, l’artista sviluppa la mostra come un viaggio di avvicinamento e conseguente allontanamento. I video realizzati, tra cui L’atrio, 1998, I gemelli dei castelli, 1998, e Il decollo, 1998, propongono un’idea di spazio infinito regolato da complesse geometrie, regalando una nuova dimensione alla visione barocca e alle vicende umane di cui è intessuto l’edificio del Castello di Rivoli.

Marcella Beccaria

Dal 17 ottobre 1998 al 20 dicembre 1998